“Grazie per la fiducia. Sono molto consapevole della responsabilità che mi viene affidata”. Così il nuovo ceo di Volkswagen Herbert Diess, in conferenza stampa a Wolfsburg. Vw è di fronte ad una “seconda fase della riorganizzazione”, e “non vi sarà alcuna rivoluzione”, “la strategia 2025 è giusta”, ha spiegato. “Non c’è motivo di dubitare del corso iniziato, va realizzato con forza ed energia. Accelereremo il ritmo”, ha affermato citando i buoni esiti dell’uscente Matthias Mueller. “Siamo sulla buona strada”.

“Ieri è stata una giornata importante per Volkswagen, che ha dato in modo percepibile impulsi positivi per il futuro”. ha aggiunto  il presidente del consiglio di sorveglianza di Volkswagen Hans Dieter Poetsch, in conferenza stampa, annunciando personalmente la ristrutturazione aziendale. Citando il dieselgate “la più grande crisi della sua storia”, e “la sfida di un epocale cambiamento dell’industria automobilistica”, ha detto:”siamo felici di poter dire che la nostra azienda ha gestito entrambe le sfide con grande successo”.