Troppo tempo con l‘iPhone in mano. Il nuovo allarme sulla dipendenza da telefonini arriva dal Ceo di Apple, Tim Cook. Parlando a un evento organizzato in settimana da Fortune, Cook ha fatto mea culpa: “Non avremmo mai voluto che le persone abusassero dei nostri prodotti”. “Volevamo che la gente grazie ai dispositivi facesse cose altrimenti impossibili. Ma se si passa tutto il tempo sullo smartphone, significa che si sta spendendo troppo tempo”, ha detto Cook.

“E’ ormai chiaro a tutti che alcuni di noi stanno trascorrendo troppo tempo sugli smartphone, e abbiamo cercato di riflettere profondamente su come possiamo aiutarli”, ha aggiunto. Il riferimento è a uno strumento, chiamato Screen Time, che serve a controllare l’uso di iPhone e iPad per evitare dipendenze. Presentato agli inizi di giugno nel corso della conferenza degli sviluppatori, mostra all’utente quanto tempo trascorre usando l’iPhone e ogni app, ma anche quante volte prende in mano il telefono nel corso di un’ora, e consente di impostare un limite d’uso per ogni applicazione. Anche Google ha annunciato l’arrivo di un sistema analogo per i dispositivi Android e, secondo indiscrezioni recenti, anche Facebook starebbe lavorando a uno strumento simile.