Provare per più giorni consecutivi la playstation, o la planetaria o anche una macchina fotografica reflex, prima di acquistarli senza spendere più di dieci euro al giorno. Sembra quasi fantascienza e invece da un anno e mezzo è realtà, spendendo pochi euro e ottenendo, in caso di successivo acquisto, uno sconto sul prodotto. A rendere possibile tutto ciò è la piattaforma online – dotata anche di app – PaladinTrue, fondata da Nicola Fusco, 34 enne originario di Trani ma trapiantato a Milano, dove ha studiato economia alla Bocconi.

“Dopo l’università ho lavorato per molte startup – anche Zalando, quando ancora non era così conosciuta – e per lavoro mi sono sempre spostato molto: dalla Spagna fino a Berlino, passando per la Thailandia e la Malesia. E ogni volta che cambiavo casa mi accorgevo che mi mancava sempre qualcosa: una volta era il trapano, un’altra la scala, a volte lo specchio. Ricomprare tutto ogni volta era una spesa inutile, nella maggior parte dei casi sono oggetti che servono ma che usiamo raramente. Così, ho fatto una ricerca e mi sono reso conto che non esisteva nulla che rendesse possibile il noleggio tra utenti”, racconta Fusco a Fortune Italia.

Oggi, dopo vari sviluppi e cambiamenti che sono stati fatti in questi mesi per perfezionare il servizio, PaladinTrue non è più solo una piattaforma peer to peer per lo scambio di oggetti tra privati, ma ha avviato partnership con 30 brand per il noleggio a potenziali clienti. “Il nostro obiettivo è arrivare a cento marchi noti entro la fine del 2018”, spiega Fusco. PaladinTrue è semplice da usare: ci si iscrive al sito o alla app e si sceglie il prodotto che si vuole provare. A pochissimi euro al giorno. Per esempio, il drone ultimo modello costa sette euro al giorno, la planetaria di KitchenAid quattro, la Playstation con la strumentazione per la realtà virtuale solo tre, uno scooter elettrico dieci. “Se poi, al termine del periodo di noleggio – che varia dai due ai quattordici giorni – si vuole acquistare il prodotto, si ha uno sconto pari a quanto si è speso per il noleggio. E ovviamente noi inviamo un nuovo prodotto inscatolato e sigillato, riprendendoci indietro quello utilizzato per la prova”. Inoltre, grazie a una partnership con Reale Mutua il noleggiatore non dovrà lasciare alcuna cauzione perché c’è una copertura dei danni fino a un massimo di 5 mila euro.

PaladinTrue, che è nata come mezzo per semplificare la vita di studenti universitari e persone che per lavoro si spostano molto, oggi è apprezzata anche da casalinghe e chiunque voglia sperimentare un nuovo elettrodomestico senza investire subito centinaia di euro. Nei prossimi mesi PaladinTrue si allargherà anche al mercato internazionale.