Trimestre record per Ferrari. La casa di Maranello ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con un utile netto in crescita del 19,4% a 149 milioni di euro. L’indebitamento industriale netto è in calo di 60 milioni a 413 milioni di euro (383 milioni escluso il riacquisto di azioni proprie). Le consegne totali nel primo trimestre sono 2.128, in aumento di 125 unità (+6,2%). I ricavi netti sono pari a 831 milioni di euro, in aumento dell’1,3% (+6,3% a cambi costanti).

“Ci stiamo muovendo nella giusta direzione anche se abbiamo molta strada da fare”, commenta Sergio Marchionne, che di Ferrari è presidente e Ad. “Siamo felici dei risultati raggiunti. Tutto il lavoro fatto sta dando i suoi frutti. Non ho brutte notizie per voi”, aggiunge scherzando con gli analisti.