“Credo che oggi possiamo dire che siamo di fronte a un momento storico. Abbiamo indicato il nome al presidente della Repubblica che può portare avanti il contratto di governo”. Lo afferma il leader di M5S Luigi Di Maio dopo essere stato ricevuto dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che successivamente alla sua uscita dal Quirinale annuncia: è Giuseppe Conte il nome portato al presidente della Repubblica.

Se per il Capo dello Stato io nome sarà ok, ha aggiunto Di Maio “sarà un governo politico con il quale nascerà la Terza Repubblica”. “Siamo pienamente soddisfatti del lavoro nei prossimi giorni speriamo che si possa iniziare questo nuovo percorso per la Repubblica. Sono stati 80 giorni in cui ne è valsa la pena prendere tempo perché finalmente nasce la terza Repubblica, abbiamo imposto prima i temi e poi i nomi”. Quanto alle critiche piovute dall’estero Di Maio si è concesso una battuta sorridendo: “Fateci partire e poi criticateci”.

Anche il leader della Lega, Matteo Salvini, al termine dell’incontro con Mattarella ha annunciato di aver fatto “il nome al Presidente” e di avere “ben chiara la squadra ed il progetto di Paese. Siamo vogliosi di partire per far crescere l’economia del paese, nessuno ha nulla da temere”.