Il ceo di Vodafone Vittorio Colao lascerà dopo dieci anni la guida del colosso delle tlc dal prossimo primo ottobre.  Al suo posto, annuncia il gruppo, sale il direttore finanziario Nick Read. Il gruppo annuncia intanto di aver chiuso l’esercizio fiscale a fine marzo con un utile di d.788 milioni euro (da 6.079 dell’esercizio precedente). I ricavi scendono del 2,2% a 46.571 milioni. Il dividendo per azione va a 10,23 cent, in crescita del 2%.

La decisione di Vittorio Colao di lasciare Vodafone “è una mia decisione”. “Stiamo scrivendo un nuovo capitolo della nostra storia” ed è “molto salutare avere un team dedicato a questo”, ha detto agli analisti illustrando le ragioni del suo passo indietro in avvio di conference call. “Sono molto contento che il board abbia scelto Nick (Read, successore di Colao, ndr), è una persona eccezionale, incredibilmente resistente – ha scherzato – è la sola persona al mondo che è riuscita ad essere a mio riporto per 12 anni, nessun altra persona ci è riuscita”. “Sono orgoglioso di guidare il gruppo” ha replicato Read ringraziando Colao: “Un grande mentore per me durante gli ultimi 12 anni”.

Vodafone spiega solo rispetto all’uscita di Colao di aver definito il piano di successione per il ruolo di group chief executive e che all’assemblea degli azionisti del prossimo 27 luglio l’attuale vice chief financial officer Margherita Della Valle succederà a Nick Read.