Nel nostro DNA è tutto scritto: dal codice che regola la nostra vita non dipendono solo i nostri connotati ma anche la nostra predisposizione a contrarre malattie, ingrassare, dimagrire, rispondere più o meno bene agli acciacchi fisici. L’idea di Allelica, startup italiana nel campo della genetica, verte proprio su questo: con una analisi approfondita del nostro codice genetico, possiamo scoprire come migliorare la nostra salute, magari con una dieta mirata e azioni di prevenzione verso determinate malattie.

Operativa dal gennaio 2018, Allelica produce test del DNA acquistabili online: una volta raccolto il campione di DNA, la startup lo analizza e fornisce al cliente un resoconto dettagliato delle proprie predisposizioni a malattie come il diabete di tipo 2 o l’osteoporosi. Non solo: la startup provvede anche ad un consulto con un nutrizionista incentrato sul metabolismo dell’individuo, fornendo un piano alimentare ideale da adottare per restare in salute.

Allelica è stata fondata nel novembre 2017 dal biologo molecolare Giordano Bottà con il genetista George Busby e l’informatico Paolo Di Domenico. Bottà, 37 anni, un dottorato di ricerca in Sanità Pubblica, dopo aver trascorso due anni e mezzo presso il Wellcome Trust Centre dell’University of Oxford facendo ricerca per sviluppare metodi innovativi per lo studio di dati genomici, è tornato in Italia circa un anno fa, ed ha deciso di trasformare un’idea in un prodotto.

Da biologo a imprenditore: come mai hai deciso di cambiare vita?

“Ho deciso di diventare imprenditore fondando una startup mentre ero ad Oxford. Mi ero reso conto che la scienza della genomica era avanzata molto velocemente, ma non c’erano ancora le piattaforme che permettessero alle persone di usufruire dei suoi vantaggi”.

In Italia hai trovato chi crede in te?

“La startup è stata fondata usando fondi personali e contributi di imprenditori che hanno creduto in noi: a gennaio abbiamo ricevuto un pre-seed di 50K dal fondo di investimento Pi-campus, il distretto delle startup nel quartiere Eur di Roma, dal quale attualmente operiamo. Questo investimento ci ha permesso di trasformare l’idea in un prodotto”.

A quale bisogno risponde Allelica?

“Allelica nasce per dare la possibilità alle persone di rimanere in salute e vivere più a lungo attraverso un’alimentazione e stile di vita personalizzato. Questo è possibile grazie alle informazioni contenute nel codice della vita e alla rivoluzione nella genomica personalizzata avvenuta negli ultimi due-tre anni. Ci sono ora delle grandi banche dati con i genomi di centinaia di migliaia di persone, di cui sappiamo le patologie che hanno avuto, i loro valori biochimici e il loro stile di vita. Grazie alla comparazione tra questi genomi e quello dei nostri clienti, riusciamo a fornire indicazioni a scopo preventivo per evitare l’insorgenza delle malattie a cui una persona può essere predisposta”.

Descrivici il prodotto sul mercato.

“Vendiamo online due tipologie di kit, che sono dei semplici test da fare a casa: uno è quello per scoprire il rischio di sviluppare malattie e intraprendere il percorso di prevenzione più adatto; il secondo è quello dedicato alla nutrizione, che serve per individuare un piano alimentare personalizzato che aiuta a conoscere come il corpo metabolizza in modo unico i carboidrati e i grassi e le predisposizioni alle intolleranze alimentari. Si può acquistare quello completo con entrambi i kit, al prezzo di 249 euro, oppure solo quello per la nutrizione, che costa 169 euro”.

Come si fa il test?

“Una volta acquistato il pacchetto scelto, si riceve il kit con il tampone salivare. Mandiamo un fattorino a ritirare il campione, che analizziamo con un livello di accuratezza che nessun altro attualmente offre. Nel giro di due-tre settimane i risultati sono disponibili online. Oltre a questo, prevediamo un consulto telefonico con un nostro nutrizionista”.

I dati come vengono conservati?

“dati dei clienti restano sempre di loro proprietà, nessuno può visualizzarli o trattarli per altre funzioni. Rimarranno criptati nel nostro database finché l’utente lo vorrà, e potrà scaricarli, consultarli o cancellarli”.

Quanti test avete venduto finora?

“Circa trecento. In prevalenza vendiamo quelli completi prevenzione + nutrizione”.

Che previsioni e progetti avete per il futuro?

“Attualmente stiamo cercando finanziamenti per poterci espandere all’estero e per continuare a fare ricerca per publicare lavori scientifici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.