Addio Margarina. I condimenti spalmabili saranno sempre meno grassi, a base solamente di oli di origine vegetale e a ridotto impatto ambientale, secondo le principali caratteristiche dei prodotti di nuova generazione spalmabili studiati dalle aziende per rispondere alle esigenze dei consumatori e in linea con le raccomandazioni mediche. Lo fa sapere Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, impegnata in questo percorso, puntualizzando che oggi i grassi da condimento non devono contenere più del 2% di grassi trans, meno di quelli lattieri. Le aziende del comparto hanno inoltre avviato un lavoro sulla riduzione dell’impatto ambientale dei processi industriali in termini di risparmio di acqua ed energia in fabbrica e nei trasporti. A oggi le procedure di produzione dei condimenti spalmabili registrano il 50% in meno di consumo del suolo rispetto ai grassi di origine animale, mentre le emissioni di gas serra, la cosiddetta ‘carbon footprint’, sono minori di un terzo. “I grassi da condimento come la vecchia margarina in pratica non esistono piu’ – afferma Giuseppe Allocca, presidente del Gruppo condimenti spalmabili di Assitol – sugli scaffali si vendono soltanto prodotti funzionali, con steroli vegetali e con Omega 3 o mix vegetali/lattieri, spalmabili biologici e light sempre piu’ attenti al rispetto dell’ambiente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.